Area metropolitana ed esperienze europee

A candidati sindaco 'per Pescara serve visione a lunga distanza'

(ANSA)-PESCARA,4 MAG-Approfondire la visione di città che caratterizzerà l'azione politica della prossima amministrazione: l'obiettivo con cui l'ordine Architetti, pianificatori, paesaggisti della provincia di Pescara ha incontrato, nell'Urban center della stazione Portanuova, i candidati sindaco alle comunali del 26. Si è parlato di rigenerazione urbana e sviluppo dell'area metropolitana. "Serve una visione a lunga distanza - ha detto Angelo D'Alonzo, presidente dell'Ordine - Il territorio deve essere considerato unica area metropolitana con questioni da affrontare in maniera unitaria. Sulla base di esperienze europee le città vanno pensate come saranno tra 20 anni con interventi in base a una strategia, non calati dall'alto".
    Presenti i candidati Erika Alessandrini (M5s), Gianluca Baldini (Riconquistare l'Italia), Stefano Civitarese (Coalizione civica per Pescara), Carlo Costantini (Faremo Grande Pescara), Mirko Iacomelli (Casapound), Carlo Masci (centrodestra), Marinella Sclocco (centrosinistra), Gianni Teodoro (Scegli Pescara).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere