ANSAcom
ANSAcom

Aldi prosegue espansione in Italia con negozi a impatto zero

Nel 2022 raggiunto il traguardo di 150 supermercati nel Paese

MILANO ANSAcom

Nonostante il 2022 sia stato “un anno molto complesso e difficile”, Aldi raggiunge “l’importante traguardo dei 150 punti vendita in Italia” e punta ad andare avanti con un piano di sviluppo all’insegna della sostenibilità. Il country managing director di Aldi Italia, Michael Gscheidlinger, fa il punto sulla strategia del gruppo, presente in Italia da 4 anni, che fa parte Aldi Sud, multinazionale di origine tedesca della grande distribuzione organizzata .

Questo risultato “ci infonde fiducia nel proseguire il nostro piano di crescita in Italia”, aggiunge il manager, sottolineando che "gli investimenti portati avanti finora in ottica di sostenibilità dei nostri punti vendita continueranno ad essere un punto fermo della nostra strategia di espansione sul territorio”.

La filiale climaticamente neutrale di Moniga del Garda (Bs) “è senza dubbio l’esempio e il modello più rappresentativo della direzione che vogliamo intraprendere per le prossime aperture”. L’espansione proseguirà anche "nella direzione del rapporto sinergico e duraturo che intratteniamo con i nostri fornitori, nell’intento di rispondere alle esigenze dei clienti contrastando il caro prezzi con un’attenta valutazione degli scenari determinati dall’inflazione”.

L’approccio resta quello del “Prezzo Aldi”, che “intende offrire la miglior qualità al prezzo più conveniente”. Il gruppo si impegna dunque “ad analizzare il mercato per individuare possibili margini di miglioramento e risparmio sui nostri prodotti, senza mai scendere a compromessi in termini di qualità.

Un approccio che continuerà a guidarci anche nei prossimi mesi e che farà sempre più la differenza nel tipo di spesa che intendiamo offrire ai nostri clienti”. Per il prossimo anno, “gli scenari sono in continua evoluzione, complici soprattutto le difficoltà e i rincari generalizzati dettati dal protrarsi della guerra in Ucraina, dalla scarsità delle materie prime e dagli incrementi dei costi legati all’energia.

Per cui, risulta difficile offrire una visione puntuale di quello che sarà effettivamente il 2023 per Aldi”, risponde il manager, augurandosi che possa comunquea rappresentare "un tassello importante della nostra crescita in Italia, un’ulteriore conferma del patto di fiducia e consenso costruito in questi anni con i consumatori italiani”.

Nell’intento di “offrire un'esperienza di acquisto eccellente continueremo anche per il prossimo anno a modernizzare i nostri negozi, garantendo un concetto di scaffale chiaro, un facile orientamento e un design luminoso e moderno per favorire una piacevole atmosfera di shopping e aiutare i nostri clienti ad ottimizzare il tempo destinato alla spesa”.

Sul fronte della sostenibilità, inoltre, "quest’anno abbiamo raggiunto la neutralità climatica a livello aziendale, dalla logistica al punto vendita, ed entro il 2025 ridurremo del 26% le emissioni di gas serra (rispetto al 2016) dovute alle nostre attività operative quotidiane. Entro il 2024 incoraggeremo i nostri fornitori strategici a fissare obiettivi di riduzione delle loro emissioni".

In collaborazione con:
Aldi

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie