Amato, ottimista sui giovani, traineranno politica sul clima

Difficile non ascoltare i ragazzi quando si fanno sentire

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 13 OTT - "I giovani di oggi hanno perfettamente capito che il mondo sta andando in una direzione che renderà problematica la sopravvivenza del genere umano" e "sono l'elemento portante di ciò di cui la politica avrà bisogno per stare sulla strada giusta da loro trainata" . Lo afferma l'ex presidente della Corte costituzionale, Giuliano Amato, al forum "Voci sul futuro" di ANSA e Asvis per il festival dello sviluppo sostenibile che vede in questo "uno dei pochi fattori di ottimismo".
    "Io non ci sarò nel 2050, loro sì", osserva Amato e se "questa appena finita è l'estate più fresca dei prossimo 30 anni, loro continueranno a darsi da fare per le estate prossime". Per questo, di fronte al "grande vuoto" lasciato dai partiti di una volta, secondo Amato, "i giovani troveranno loro le forme ma ci sono e diventano il fattore non eludibile perché i politici hanno idee diverse, ma mettersi contro i giovani quando i giovani si fanno sentire con la voce forte è difficile per tutti". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA