Calabria

Calabria: 4 candidati, Pd-5S insieme ma c.sinistra diviso

Ventuno liste. Occhiuto contro Bruni, de Magistris e Oliverio

(ANSA) - CATANZARO, 04 SET - Un centrodestra unito e coeso contrapposto ad un centrosinistra dove si registra l'alleanza tra Pd e Movimento 5 Stelle ma frammentato in tre, con l'ex governatore Pd Mario Oliverio che si schiera in contrapposizione alla coalizione ma soprattutto ai dem. E' il quadro che esce dalla presentazione delle candidature per le elezioni regionali calabresi in programma il 3 e 4 ottobre prossimi. Elezioni che si sono rese necessarie a quasi due anni dalle precedenti per la prematura scomparsa della presidente Jole Santelli, morta nell'ottobre scorso.
    Centrodestra, dunque, riunito a sostegno di Roberto Occhiuto.
    Il capogruppo di Forza Italia alla Camera può contare sull'apporto di sette liste: oltre a quella del suo partito, Fi, Occhiuto schiera Forza azzurri Occhiuto presidente, Lega, Fratelli d'Italia, Udc, Coraggio, Noi con l'Italia. A fronteggiare la coalizione che già governa la regione tre candidati di centrosinistra: quello ufficiale, la neurologa e scienziata Amalia Bruni, il sindaco uscente di Napoli Luigi de Magistris, a capo di una coalizione civica, e l'ex governatore Pd Mario Oliverio. La Bruni è sostenuta da sette liste (Amalia Bruni presidente Calabria Sicura, Pd, M5S, Psi, Tesoro Calabria, Europa Verdi, Dpan Democrazia popolare animalisti); de Magistris da 6 (de Magistris presidente, dema democrazia autonomia, Uniti con de Magistris, Per la Calabria con de Magistris, Un'altra Calabria è possibile, Calabria resistente e solidale); Oliverio da una, Oliverio presidente identità calabrese. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie