Terra fuochi: Costa, voglio incremento forte arresti

Mio obiettivo è roghi zero. Robustezza dello Stato

Redazione ANSA NAPOLI

''Il mio obiettivo è roghi zero e voglio gli arresti dei criminali che mettono fuoco ai rifiuti''. Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, lasciando la Prefettura di Napoli dove ha presieduto al cabina di regia sulla Terra dei Fuochi. ''L'arresto - ha spiegato - è elemento forte di deterrenza e simbolicamente è elemento che dà robustezza allo Stato. Voglio un incremento forte degli arresti".

Nella così detta Terra dei Fuochi nel 2018 si verificano in media 3 roghi al giorno mentre nel 2012 la media era pari a 8. Il dato è stato fornito dal ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, al termine della riunione della cabina di regia svoltasi a Napoli.

"E' stato fatto un bel percorso ma non mi accontento - ha detto Costa - perché 3 roghi al giorno sono ancora troppi". Il ministro ha sottolineato che è stato fatto "un bel percorso per il controllo dei flussi dei rifiuti e molte sono state le azioni di controllo su chi all'origine in modo illecito gestisce i rifiuti".

Soddisfazione del ministro è stata espressa rispetto ai dati che mostrano un incremento delle azioni di contrasto pari al 35% e delle denunce cresciute in un anno del 40%. "Sono risultati significativi - ha affermato - ottenuti grazie all'azione della cabina di regia". Costa ha reso noto di aver chiesto ai Prefetti di Napoli e Caserta di convocare ogni tre settimane un Comitato per l'Ordine pubblico e la sicurezza su tematiche di tutela ambientale e che le cabine di regia sulla Terra dei Fuochi alla sua presenza saranno convocate ''con maggiore cadenza''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA