"Bosco degli 800 anni", ad Asiago progetto Università Padova

Ateneo ricostituirà otto ettari superficie danneggiata da Vaia

Redazione ANSA VENEZIA
(ANSA) - VENEZIA, 05 MAG - Si chiamerà "Bosco degli 800 anni", ed è l'intervento che l'Università di Padova compirà in un'area dell'Altopiano di Asiago (Vicenza) per la ricostruzione di circa otto ettari danneggiati dalla tempesta "Vaia" del novembre 2018, in ricordo dell'ottavo centenario della propria fondazione.

Verranno messe a dimora circa 2.000 piantine di conifere e latifoglie, alle pendici del Monte Zebio nel Comune di Asiago.

Si tratta di un'area molto cara allo scrittore Mario Rigoni Stern, laureato honoris causa a Padova in Scienze forestali e ambientali. «E' l'area pesantemente danneggiata dalla tempesta Vaia, e la superficie forestale preesistente è stata completamente distrutta - spiega Raffaele Cavalli, docente e ideatore del progetto -. L'accesso può avvenire utilizzando la strada forestale che nel suo tratto iniziale passa di fianco alla casa in cui visse lo scrittore; anche a piedi, percorrendo proprio uno dei percorsi letterari a lui dedicati".

Il "Bosco degli 800 anni" si inserisce nel contesto di celebrazioni e attività previste per l'Ottocentenario dell'Ateneo patavino. Prevede un atto convenzionale con il Comune di Asiago, proprietario dell'area, per consentire anche l'inserimento di tabelle descrittive che facilitino l'identificazione dell'area rimboschita e che illustrino le finalità e le modalità dell'intervento.

L'Ufficio Fundraising dell'Università dà la possibilità a ciascuno di essere protagonista fattivo del progetto tramite la "Campagna Bosco 800", facendo una donazione online per il rimboschimento (1 pianta = 10 euro). (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA