Coronavirus: Costa, in prima linea sul fronte rifiuti

'Situazione costantemente monitorata. Determinanti le Regioni'

Redazione ANSA

 "Siamo in prima linea in questi giorni anche per affrontare i problemi che l'emergenza Covid-19 sta determinando nel campo dei rifiuti". Così il ministro dell' Ambiente, Sergio Costa, sottolineando il lavoro svolto di concerto con Iss, Ispra e Agenzie regionali per l'ambiente. In tal senso, dice Costa "determinante è la competenza delle Regioni per la corretta gestione".

Intervenendo alla cerimonia online di Premiazione dell'11/a Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, Costa ha spiegato che si tratta di gestire la raccolta dei rifiuti ospedalieri, oppure le raccolte che vengono fatte a casa e nei condomini dove ci sono persone covid-positive o che anche sono in quarantena in attesa dei risultati dei test.

"Noi come ministero - ha detto Costa - abbiamo prodotto una serie di indicazioni, considerando le linee guida dell'Iss, insieme a Ispra e al sistema agenziale regionale. Proprio le agenzie regionali hanno approvato all'unanimità le linee tecniche per far confluire questi rifiuti nel sistema di gestione che conosciamo". 

"La situazione è continuamente monitorata. Ecco perché il ministero non si ferma e io sono sempre qui, insieme al mio staff", ha detto il ministro dell'Ambiente nel messaggio trasmesso in streaming.

A margine il ministro ha anche tenuto a sottolineare che "le Regioni devono fare di tutto per una tempestiva quanto straordinaria gestione dei rifiuti, intervenendo con tutte quelle misure che sono di loro stretta competenza secondo l'articolo 191 del Codice ambientale. Come d'altronde hanno già fatto, per esempio, la Regione Emilia Romagna e Lazio e come sono certo che anche altre Regioni non tarderanno a fare".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie