Scuola di diplomazia, studenti a Roma

Alla Luiss 'Change the World', simulazione dei lavori Onu

Redazione ANSA Roma

(ANSA) - Roma, 7 feb - Oltre 400 studenti, più della metà dei quali di Paesi Stranieri, a Roma per simulare i lavori dell' Onu. Si è aperta oggi alla Luiss la tre giorni di lavori della settima edizione di Change the World Model United Nation, il progetto promosso dall' Associazione Diplomatici per formare i giovani alla mediazione internazionale. Un assaggio in vista dell' appuntamento di fine marzo a New York quando l' associazione porterà più di tremila giovani da tutto il mondo proprio nell' aula dell' Assemblea Generale del Palazzo di Vetro per replicare l' attività dei veri delegati.
    I ragazzi che hanno risposto all' appello arrivano dalle università di ogni continente. Le principali delegazioni rappresentano atenei di Arabia Saudita, Santo Domingo, Egitto, Inghilterra, Stati Uniti, Turchia, Francia, Romania, Spagna.
    Nella sede dell' Università Luiss Guido Carli i giovani saranno impegnati fino al 9 febbraio, divisi in commissioni, nella discussione dei temi più rilevanti dell' agenda globale, dalla questione palestinese, alla riduzione della povertà nel mondo, alla situazione in Myanmar. L' obiettivo è proporre azioni e soluzioni concrete che coinvolgano il maggior numero di delegati. La simulazione è stata inaugurata in mattinata con una cerimonia alla quale hanno partecipato Roberto Costantini, Direttore della Luiss; Giacomo Branca, professore associato presso il Dipartimento di Economia e Commercio dell'Università della Tuscia, che ha intrapreso progetti di ricerca e consulenze per vari enti (Fao, Ifad, Idb, Wb); Arghanoon Farhikhtah, Nutrition Officer presso il World Food Programme, e Giuseppe Scognamiglio, Direttore della rivista di geopolitica Eastwest.
    Sabato, durante la cerimonia di chiusura dei lavori, verrà promossa la campagna contro l'uso delle droghe sponsorizzata da Associazione Diplomatici. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA