Cassazione conferma ergastolo Schirripa

Procuratore Torino fu prima vittima mafia al Nord

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 20 FEB - E' stato confermata dalla Cassazione la condanna all'ergastolo per Rocco Schirripa , accusato di aver fatto parte del gruppo di fuoco che il 26 giugno del 1983 uccise il procuratore di Torino Bruno Caccia. Come mandante nel 1992 è stato condannato il boss della 'ndrangheta Domenico Belfiore. In particolare, la Prima Sezione penale della Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso proposto dalla difesa di Schirripa contro la sentenza con cui, il 14 febbraio 2019, la Corte di Assise di appello di Milano lo ha condannato all'ergastolo per l'omicidio di Caccia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA