Palagiustizia Bari: Ermini, sede unica

"Mio impegno è parlare con ministro per arrivare a soluzione"

Redazione ANSA BARI

(ANSA) - BARI, 29 GEN - "A Bari siamo ancora in una fase emergenziale, che deve essere superata, perché la meta finale deve essere quella di avere un unico palazzo di giustizia. Il mio impegno sarà quello di parlare il prima possibile con il ministro perché si arrivi a trovare la soluzione per dare a Bari una sede unica". Lo ha detto il vicepresidente del Csm, David Ermini, dopo l'incontro avuto a Bari con i vertici degli uffici giudiziari e dell'avvocatura. "L'edilizia giudiziaria come sapete non è compito del Consiglio Superiore - ha spiegato Ermini - e quindi non è un compito che spetta a noi, però evidentemente è stato rilevato come l'edilizia giudiziaria, l'organico dei magistrati e il personale amministrativo siano tutti temi che si tengono nell'unico contesto, perché è evidente che la giustizia funziona se funzionano tutti i vari campi, per cui anche sull'edilizia giudiziaria ci sarà la nostra attenzione per superare questa soluzione provvisoria". Da quando il Palagiustizia di Bari è stato dichiarato inagibile per rischio crollo (poi definitivamente sgomberato a dicembre), gli uffici e le aule di udienza sono state dislocate in cinque diverse sedi.
    "Il tema di dover correre, parlo anche degli avvocati, da un posto a un altro - ha detto ancora Ermini - è un tema molto complicato, rende difficile l'amministrazione della giustizia.
    Ecco perché l'aspirazione finale sarà quella di avere un unico palazzo di giustizia". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA