Flavia e bimbe cucinano per clochard

Piccole disegnano sorrisi su ogni vaschetta cibo da consegnare

Redazione ANSA NAPOLI

(ANSA) - NAPOLI, 27 MAR - Si è rimboccata le maniche e, con l'aiuto delle sue due bambine, ha iniziato a cucinare per i senzatetto. Flavia Brescia abita nel quartiere Montesanto, a Napoli, e da ieri cucina per chi, in questo momento di emergenza sanitaria per il coronavirus, più che in altri momenti, non ha pasti caldi.
    "Ho un cane ed ero uscita per le sue necessità - racconta - Per la prima volta, mi hanno chiesto cibo e non soldi. Hanno fame".
    E così, con una spesa inferiore ai 5 euro, ha comprato pasta, pomodoro, vaschette in alluminio e ha preparato 12 pasti, a casa, con l'aiuto delle sue bambine, di 10 e 9 anni. "Quando ho detto loro: 'Cuciniamo per chi vive per strada e non ha una casa', sono state felicissime. Si sono date da fare senza problemi - afferma - Sono abituate alla collaborazione dalle esperienze del campeggio. Hanno messo le porzioni nelle vaschette e hanno disegnato dei sorrisi su ogni pacchetto da consegnare. Si sono divertite a fare qualcosa per gli altri, qualcosa di diverso".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA