Marcia pace Napoli: De Luca, migliaia di ragazzi la chiedono

La Cina popolare può esercitare pressione decisiva con Russia

Redazione ANSA NAPOLI

(ANSA) - NAPOLI, 28 OTT - "Da Napoli ci sono due messaggi che si intrecciano. Il Mediterraneo significa multilateralismo e multiculturalismo e apertura ai popoli, alle culture e alle religioni. Giovani significa futuro, siamo la regione più giovane di Italia, vedete quante migliaia di ragazzi in questa piazza che è per loro perché per loro dobbiamo arrivare al cessate il fuoco e svegliare l'Italia, l'Europa dal sonno della ragione". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a margine della manifestazione per il cessate il fuoco in Piazza del Plebiscito a Napoli.
    "Mentre parliamo oggi - ha aggiunto De Luca - ci sono migliaia di giovani che muoiono in Ucraina, mutilati, deportati.
    Blocchiamo la guerra e inseriamo nelle Nazioni Unite una conferenza di pace alla quale chiediamo di partecipare la Cina popolare che può esercitare una pressione decisiva nei confronti della Russia e riapriamo il dialogo. Ricordiamo che in queste settimane nel secolo scorso si è trattato per fermare la guerra in Vietnam: mentre erano presenti 500mila soldati americani in Vietnam, si raggiunse a Parigi l'armistizio che fu il primo passo alla risoluzione della guerra. Dobbiamo fare la stessa cosa, chiedere e prentendere un primo passo, fermate le armi e cessate il fuoco". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA