Ruffo(Sissa),quadro complessivo migliora

'Dopo anni stop aumenti a docenti.Confido in promesse Conte'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - "Nel nostro Paese il mondo dell'università e della ricerca sta riprendendo quota poco alla volta, però è innegabile che ancora si facciano sentire le difficoltà che il settore ha vissuto a causa della riduzione delle risorse decisa a disposizione qualche anno fa per far uscire il Paese dalla crisi economica". Lo ha sottolineato il professor Stefano Ruffo, direttore della Sissa (Scuola superiore di studi avanzati), istituto di ricerca di eccellenza a Trieste, nel corso di un forum all'ANSA.
    "Purtroppo però i problemi non sono ancora finiti - spiega ancora Ruffo, che nella vita accademica è professore ordinario di Fisica della Materia - basti pensare a quanto accaduto nell'ultima finanziaria, quando la Conferenza dei Rettori ha chiesto al governo un aumento delle risorse di 150 milioni di euro, anche se conti alla mano ne sarebbero serviti esattamente il doppio, cioè 300, e nulla è stato concesso". "C'è da dire in ogni caso - ha ricordato il direttore della Sissa - che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha promesso che qualcosa farà nell'ambito del decreto Milleproroghe. Spero davvero che lo faccia, anche perché gli ultimi aumenti per il personale docente erano stati erogati prima del 2010. Questa situazione tuttavia non 'grava' non molto sul mio istituto, che al momento ha una spesa per emolumenti per una percentuale più che accettabile, il 50%".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA