Al Mamiani "Cinema per la scuola", la storia attraverso i film

Bando Miur-Mibact fa comprendere a giovani anni 70 e terrorismo

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 5 FEB - Il cinema come canale d'accesso alla comprensione di contesti storici e sociali per la lettura delle dinamiche politiche degli anni Settanta e del terrorismo. Questo il filo conduttore del progetto "Comprendere la storia attraverso la lente filmica" che viene sviluppato al liceo romano Terenzio Mamiani. Il progetto, che fa parte  del bando "Cinema per la scuola", promosso dal Miur e Mibac, con il supporto dell'Archivio Flamigni per i contenuti (http://www.archivioflamigni.org/), offre l'occasione di lavorare per l'educazione alla cittadinanza, nella consapevolezza degli abusi e delle violenze compiute, anche da parte dello Stato, e dei danni terribili provocati alla comunità di chi ha contrastato tali abusi con la violenza, anziché lavorando per lo Stato e dentro lo Stato secondo le regole di convivenza democratica.
    Il Liceo Mamiani ha svolto varie iniziative riguardanti la valorizzazione della cultura cinematografica: il progetto si inserisce quindi a pieno titolo nella programmazione dell'Istituto e offre alle giovani generazioni l'opportunità di approfondire un periodo della nostra storia più recente che esse non anno vissuto a differenza dei loro genitori, fornendo, al tempo stesso, gli strumenti non solo di conoscere ma anche per riflettere sulla responsabilità di scelte personali che incidono fortemente nella società.
    Il progetto prevede lezioni sui terrorismi politici degli anni settanta, nel contesto politico sociale dell'Italia del secondo dopoguerra; lezioni sulla comprensione del linguaggio filmico e la visione di film, con la divisione dei ragazzi in gruppi e il racconto poi, da parte degli studenti, di quello che hanno visto e capito ai compagni. Il momento della visione viene preceduto da una presentazione curata da un testimone o un esperto. Il progetto prevede anche produzioni di trasmissioni con l'utilizzo anche della sala radiofonica.
   (ANSA)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: