Flash mob per riconoscimento figli immigrati

In piazza Montecitorio con lavagne e fiocchi tricolori

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Con lavagne e gessetti, colletti bianchi e fiocchi tricolori per rappresentare in mondo della scuola. E' il flash mob organizzato dal tavolo SaltaMuri, che raccoglie 133 associazioni, il movimento #ItalianiSenzaCittadinanza e la Campagna #IoAccolgo in piazza Montecitorio affinchè la Camera voti urgentemente il riconoscimento della cittadinanza italiana ai figli di immigrati nati e/o cresciuti in Italia Il Tavolo SaltaMuri ha lanciato da settembre una campagna per il riconoscimento della cittadinanza italiana ai figli degli immigrati che "sono nati o che comunque crescono in Italia e costituiscono - e costituiranno sempre più - una risorsa per il nostro paese. Per noi insegnanti, che guardiamo ogni giorno negli occhi bambine e bambini, ragazze e ragazzi, tutti gli allievi - spiegano - sono già pienamente cittadini nelle classi dove crescono tutti insieme. Ma fuori dalle aule scolastiche non è così e ci appare intollerabile che una legge ingiusta divida in cittadini di serie A e cittadini di serie B, privi di uguali diritti e dignità. E' una discriminazione, questa, destinata a provocare disaffezione e senso di estraneità, scavando fossati difficilmente colmabili.
    La scuola è il primo luogo pubblico in cui si costruisce una comune appartenenza e si sperimenta il senso di comunità, che è al fondamento della democrazia; il primo luogo in cui si promuove e ci si allena a una cittadinanza attiva, che non sarà mai tale se non riconosciuta a tutti per legge". L'obiettivo della manifestazione è quella di far "sentire alle forze politiche che la società civile è orgogliosa di tutti i suoi figli e figlie contrastando concretamente discriminazioni e stereotipi e che è più avanzata e lungimirante rispetto ai miopi calcoli che paralizzano i partiti".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA