Università: porte aperte alla Sapienza dal 12 al 14 luglio

Torna in presenza l'evento annuale dedicato alle matricole

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 08 LUG - Da martedì 12 a giovedì 14 luglio le porte della Sapienza si riapriranno al pubblico per la manifestazione annuale dedicata all'orientamento universitario e all'accoglienza delle future matricole.
    "Il ritorno in presenza di questa iniziativa, giunta quest'anno alla sua 25esima edizione - spiega la rettrice Antonella Polimeni - è un fatto estremamente positivo per l'Ateneo ma anche soprattutto per le future matricole che potranno incontrare di persona i docenti, confrontarsi con i futuri colleghi, visitare i luoghi che faranno da cornice al loro percorso di studio. Un'opportunità e un'esperienza da non lasciarsi sfuggire".
    Durante le tre giornate, nel viale principale della Città universitaria, i visitatori troveranno stand espositivi dedicati all'offerta formativa delle Facoltà e ai servizi offerti dalla Sapienza per l'anno accademico 2022-2023. Sono previsti anche un box informativo per gli studenti con disabilità e con DSA e una postazione live con i programmi in diretta di RadioSapienza, la web radio di Ateneo (www.radiosapienza.net).
    In Aula magna si svolgerà la presentazione dei diversi corsi di studio offerti dalla Sapienza; gli studenti interessati potranno partecipare in presenza prenotandosi al seguente link (https://eventiaulamagna.uniroma1.it/#EventiAltri) oppure on line accedendo al portale di orientamento di Porte(Ri)Aperte (https://orientamento.uniroma1.it/#porte-ri-aperte), dove sono disponibili tutte le informazioni sul programma della manifestazione, sugli orari degli incontri, sia in presenza sia a distanza.
    Informazioni ed eventi live saranno diffusi anche attraverso i social media di Ateneo- L'offerta formativa della Sapienza 2022-2023 comprende 300 corsi di laurea (laurea magistrale e a ciclo unico), 35 corsi di studio esclusivamente in lingua inglese e 20 con almeno 1 curriculum in lingua inglese, circa 200 master di primo e secondo livello; a questi vanno ad aggiungersi i corsi di specializzazione, i corsi di formazione e di alta formazione.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA