ANSAcom

Il profumo emoziona, 30 anni di made in Italy in mostra

A Milano 'foto olfattive' 3-4 ottobre da Accademia del Profumo

ANSAcom

(di Agnese Ferrara)

Si celebrano i profumi e le nostre emozioni olfattive ed è una bella occasione da non perdere. Dopo Parma è la volta di Milano: questo weekend, 3-4 ottobre al Museo nazionale della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci, si svolgerà la seconda tappa della mostra 'Profumo, 30 anni di emozioni' interamente dedicata alla profumeria italiana degli ultimi trent'anni . Un racconto che narra, attraverso un percorso di dodici temi olfattivi, con essenze naturali o di sintesi da 'assaggiare' col naso e fotografie di 'emozioni odorose' che portano la firma della fotografa Antonella Pizzamiglio, le specialità del territorio italiano nel campo dell'industria della profumeria nostrana che ha segnato importanti tappe nella creazione di fragranze indimenticabili e rinomate nel mondo.
"Quando mi è stato chiesto di ritrarre con le immagini il mondo delle fragranze mi sono chiesta se fosse possibile fotografare l'aroma del fiore dell'iris, facendo scatti al fiore o alle sue radici da cui si ricavano le essenze, - spiega Pizzamiglio, fotografa con alle spalle importanti reportage a carattere sociale, - Poi ho capito che non poteva bastare e non era questo il punto. Bisognava entrare dentro le nostre emozioni che si accendono grazie agli aromi e ai profumi, quindi ritrarre qualcosa di invisibile. Così sono passata a fare fotografie completamente astratte per svelare le sensazioni che le fragranze ci trasmettono". Gli scatti in mostra sono autentici, senza 'alcun ritocco' successivo col Photoshop.

"ll Museo della scienza è un'istituzione per Milano", commenta Ambra Martone, presidente di Accademia del Profumo che è nata nel 1990 per valorizzare il profumo come elemento essenziale di benessere, promuoverne la creatività, accrescerne la cultura e la diffusione in Italia, un'iniziativa di Cosmetica Italia in collaborazione con Cosmoprof Worldwide Bologna. Il museo è intitolato a Leonardo da Vinci, uno dei più grandi geni della storia del nostro paese "che ha portato importanti innovazioni anche nel campo della profumeria, come l'infusione in acquavite e la moderna tecnica dell'enfleurage. Non potevamo, quindi - sottolinea la Martone - trovare un luogo più rappresentativo e simbolico come cornice per questo percorso speciale tra sfaccettature olfattive e immagini evocative".
La promozione culturale in atto a favore dei profumi da parte di Accademia del Profumo prosegue anche con un sorprendente allestimento, creato per la ricorrenza, di libri 'profumati' (chi non ama l'odore della stessa carta?) dedicati alla cultura della lavorazione delle fragranze, in mostra fino al 5 ottobre presso la libreria Hoepli di Milano. "Il contenuto dei libri è completamente emozionale, - ricorda Matteo Ulrico Hoepli, vicepresidente esecutivo della casa editrice Hoepli. - Fa suscitare ricordi, sogni, sensazioni proprio come i profumi che ci riportano in pochi istanti a ricordare ad esempio situazioni o persone amate".

Per l'occasione, nelle librerie della penisola e sulle principali piattaforme di vendita online, da questo mese sarà anche in vendita il nuovo 'Manuale della grande profumeria italiana. Cinquant'anni di fragranze straordinarie' . Il testo, disponibile in italiano ed in inglese e realizzato con il patrocinio di Accademia del Profumo, è a cura di Marika Vecchiattini e risulta essere il primo volume di taglio storico-culturale dedicato solo alla profumeria italiana. Precisa l'autrice: "Molti libri che approfondiscono il tema della profumeria sono stati scritti da autori francesi e si soffermano soprattutto su fragranze francesi, qualche volta americane. Eppure molti profumi italiani lanciati da aziende prestigiose, così come quelli dei marchi indipendenti, entusiasmano il grande pubblico mondiale. Abbiamo perfino profumi made in Italy, non più in produzione, che sono considerati dagli appassionati dei veri oggetti di culto e sono motivo di vanto dai marchi che li hanno lanciati".
La mostra 'Profumo, 30 anni di emozioni' si svolge al Museo della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci a Milano. Dal 3 al 4 ottobre 2020. C'è la possibilità di fare visite guidate e gratuite con la fotografa Antonella Pizzamiglio, su prenotazione qui https://www.eventbrite.it/e/biglietti-profumo-30-anni-di-emozioni-milano-3-4-ottobre-2020-121512339679

La mostra ha iniziato il suo viaggio nelle principali città italiane legate alla storia del profumo nel mese di settembre, presso APE Parma Museo (in collaborazione con CNA Parma). Dopo la tappa di Milano, la mostra approderà a Torino (Museo di Antichità) dal 6 all'8 novembre. Il tour proseguirà anche nel 2021 a Firenze (in collaborazione con Società Italiana dell'Iris), Reggio Calabria (unico luogo al mondo dove è coltivato il bergamotto) e Bologna (durante la manifestazione Cosmoprof Worldwide).

In collaborazione con:
Cosmetica

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie