Moda

Ralph Lauren, 'la magia del blu e del bianco'

Mood Giamaica e romantico; odissea spaziale per Philipp Plein

Ralph Lauren February Collection. © ANSA

La magia dell'azzurro e del bianco. Per la primavera-estate 2018 Ralph Lauren porta le sue clienti in viaggio romantico nella sua casa sul mare della Giamaica. "Un luogo per riposarsi, per sdraiarsi per terra o su un'amaca. "Ho una vita frenetica", aveva detto dieci anni fa lo stilista parlando del suo ritiro vicino Montego Bay: "Ma in Giamaica non ho obblighi. E' un altro mondo, molto sereno, lontano da tutto".
    La collezione, ispirata allo spirito libero e alla leggerezza glamorous dell'isola di Bob Marley, continua ad adottare il modello del "see now, buy now" fatto proprio un paio di stagioni fa da molti stilisti ma poi abbandonato. Lo stile e' disinvolto ma ad alto contenuto sartoriale, con dettagli di ispirazione nautica per un'eleganza senza tempo. " Ciascuno di noi adora l'idea di un posto magico dove potersi sentire fuori dal tempo e immergersi nella natura . La collezione si ispira al mood, alla luce e alla freschezza del bianco e il blu della mia casa in Giamaica", spiega lo stilista che ha usato cotoni, sete fluide e georgette infuse di stampe floreali, righe, motivi tie dye e grafici ispirati alla spiaggia e alla vela. Ralph, che ha disegnato le divise degli atleti Usa a PyeongChang sembra avere in mente le Olimpiadi. La palette dei colori va dal bianco brillante al blu oltremare, giustapposti a macchie di patriottico rosso lacca, e poi il giallo vibrante e un verde lussureggiante, che insieme evocano la bellezza naturale di paradisi tropicali. Décolleté di vernice che ricordano i colori brillanti di uno yacht, mocassini da barca, una Ricky bag di pelle bianca decorata a mano con scene da Riviera chic completano il look.
    Per l'autunno inverno 2018 di DVF Nathan Jenden ha giocato in casa: la nipote della fondatrice Diane von Furstenberg, Talita, e' la sua musa. Si conoscono da anni, da quando TVF era ragazzina e a nove anni collaboro'con lui per una sfilata a Pitti. Talita e' fotografata nei suoi capi preferiti tra cui un "wrap dress" di chiffon con rouches a cascata e una tunica verde a collo alto con motivi a cubi dall'archivio della nonna.
    L'odissea spaziale di Philipp Plein ha inizio in un clima lunare, ma siamo a Brooklyn. Un muro di ghiaccio va in frantumi e ne escono due moto che scivolano rapide sul pavimento innevato seguite da un robot di oltre due metri che apre lo show insieme ad Irina Shayk. Eccezionale il casting: top model, performer (Migos, Rich the Kid, 6ity9ine, Ayo &Tayo), un giovane para-atleta, l'artista Alec Monopoly e socialite newyorchesi.
    Barbarelle con enormi parrucche pastello, tute metalliche e dopo-sci in pelliccia incedono insieme a astronauti contemporanei con giacche borchiate e denim decorati con una striscia rossastro i protagonisti di una "sci-fi fantasy" fatta di impermeabili trasparenti in plastica, piumini spaziali, tute specchiate mixati a pantaloni in latex, occhiali rotondi e snow hoverboard.
   

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:
  • di Alessandra Baldini
  • NEW YORK
  • 13 febbraio 2018
  • 11:21

Condividi la notizia