Tempo Libero

Genesis e Cortina, un'altra montagna è possibile

Coppia ristoratori crea evento, 'è tempo di rigenerazione umana'

Evento Genesis a Cortina © ANSA
  • di Rosanna Codino
  • CORTINA D'AMPEZZO
  • 12 luglio 2022
  • 20:14

Genesis, come il ritorno alle origini. Della terra e dell'uomo, di quel momento in cui ogni cosa era in armonia e ogni elemento al suo posto. E' l'evento che due giovani ristoratori di Cortina, Ludovica Rubbini e Riccardo Gaspari, titolari del San Brite, uno dei due locali stellati della località ampezzana, proporranno dal 9 al 12 settembre prossimi. La ferita della Marmolada è poco lontana, incombente, bastano pochi minuti di auto sino a Passo Giau, per avere di fronte i contorni della tragedia che nove giorni fa è costata la vita a 11 persone.
    E' proprio guardando quella montagna deturpata che Ludo e Ricky, come li chiamano gli amici, hanno pensato di dare un segnale concreto che cambiare il modo di vivere la montagna, riconnettendosi con la natura,,è possibile. Anzi indispensabile per tentare di suturare, almeno in parte, i danni inflitti al clima. "Dopo l'appuntamento dello scorso anno - spiega Ludovica - ora sentiamo ancora di più l'esigenza di spostare le lancette del tempo sulla rigenerazione umana. Non possiamo pretendere che ci sia un rispetto per la natura se prima non cerchiamo di averlo verso noi stessi".
    Anche nelle località più blasonate come Cortina, dove il turismo è di casa da sempre, le nuove generazioni di ristoratori cercano dunque un approccio diverso, sia con la natura che con i clienti che ospitano. "Qui ho imparato la pazienza e la lentezza - dice Ludovica, il cui accento tradisce le origini bolognesi - ho imparato il rispetto e l'attesa, ho imparato che posso scegliere ma non posso decidere tutto. Decide la natura". Con l'approssimarsi dell'autunno i prati attorno al San Brite diventeranno perciò un accampamento di tende in cui dormire sotto il Cristallo: l'invito è a lasciarsi alle spalle abitudini urbane e schiavitù digitali per entrare nella dimensione alpina, seguendo le traiettorie tracciate dai padroni di casa. Niente cellulari in mano, ai piedi solo scarpe comode e la testa rivolta verso il cielo.
    Con Genesis Cortina diventerà autarchica: si mangerà all'aperto tutto quello che la terra produce in zona e che gli stessi ristoratori offrono ai loro clienti: i salumi e il burro dei loro animali, gli ortaggi dell'orto e le erbe dei prati. "A farla da padroni - anticipa Ricky - saranno i quattro elementi primari: aria, acqua, terra, fuoco. L'aria pura della montagna, l'acqua della sorgente di cui si seguiranno le tracce in un ciclotrekking assai poco rabdomantico, la terra che è madre da cui originano le materie prime e infine il fuoco su cui si cucinerà l'ultima sera".
    Quattro elementi "per ri-costruire un rapporto nuovo con la montagna - sottolinea - fuori dalla modalità consueta sci-escursionismo-ristorante, ma nel pieno di un legame strettissimo con l'ambiente circostante, e la sua anima più profonda". In questa sfida al cambiamento vicini a Ricky e Ludo saranno altri chef di montagna, pronti a portare la loro esperienza sui pendii. "Qualche tempo fa abbiamo chiesto a nostra figlia di disegnarsi - raccontano -. Ha deciso di rappresentarsi con una grande H. Dice, Cecilia, che la lettera H è importante per le parole ma è l'unica lettera silenziosa, che non ha un suono". Questa scelta li ha fatti pensare molto "e non solo come genitori, ma anche come imprenditori e cittadini.
    Abbiamo pensato e desiderato - concludono - che il nostro passaggio su questa Terra possa essere come la lettera H.   Silenzioso ma importante". 
   

  • di Rosanna Codino
  • CORTINA D'AMPEZZO
  • 12 luglio 2022
  • 20:14

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie