Federpneus, auto è ancora tra interessi di italiani

Ricerca stima che numero di patenti attive è stabile dal 2016

Redazione ANSA MILANO

Tra il 2016 e il 2021 il numero di patenti di guida B attive nel nostro paese è rimasto invariato.
Con una quota di 35,7 milioni, secondo una ricerca condotta da Federpneus, l'Associazione Nazionale Rivenditori Specialisti di Pneumatici, il dato testimonierebbe come in Italia sia ancora forte l'interesse nei confronti dell'auto, che resta il mezzo di trasporto preferito dagli italiani, anche a causa delle carenze endemiche dei servizi di trasporto e delle limitazioni all'uso di mezzi di trasporto condivisi, imposte a causa della pandemia.
In base alla ricerca di Federpneus, emerge che la regione con la crescita più elevata del numero di patenti tra il 2016 e il 2021 è il Trentino-Alto Adige (+1,8%), seguita dall'Emilia-Romagna (+0,7%), Campania (+0,6%), Veneto (+0,5%), Lombardia (+0,4%) e Puglia (+0,1%). Leggeri cali nel numero delle patenti di guida B sono stati rilevati nelle Marche e nel Lazio (per entrambe -0,6%), Friuli-Venezia Giulia (-0,7%) e Umbria e Toscana (-0,9% ciascuna). Numeri in maggiore calo, invece, per Basilicata e Piemonte (entrambe -1,7%), Sardegna (-2,3%) e Liguria (-3,2%). La regione con il maggior numero di patenti di guida B attive è la Lombardia (oltre 6 milioni), seguita da Lazio (3,5 milioni), Campania (3,1 milioni) e Veneto (3 milioni).
Visto l'avvicinarsi delle ferie, periodo in cui molti automobilisti viaggeranno anche su lunghe distanze, Federpneus ha ricordato che per la sicurezza della circolazione prima della partenza è opportuno effettuare un controllo dell'efficienza degli pneumatici.
"Il pneumatico moderno - hanno commentato dall'Associazione - è sempre più performante e tecnologico, al passo con le innovazioni del veicolo, con il quale deve costantemente dialogare, e lo deve fare al meglio. Il rivenditore specialista di pneumatici possiede la professionalità e la strumentazione adeguata per offrire un servizio al pneumatico a regola d'arte.
La professionalità è stabilita anche per legge. Infatti la legge 122/92 "Disposizioni in materia di sicurezza della circolazione stradale e disciplina dell'attività di autoriparazione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie