Ecarrus, botticella elettrica tedesca dal look ottocentesco

Viaggia a 25 km/h e unisce cura dei dettagli con l'high tech

Redazione ANSA

Arriva dalla Germania e più precisamente da Colonia la prima carrozza elettrica di regolare produzione, pronta per prendere il posto dei veicoli trainati da cavalli - le 'botticelle' di Roma, ad esempio - e trasformare così i servizi turistici nelle città storiche in una specifica fase della mobilità 'intelligente'. A realizzare Ecarrus, una perfetta riproduzione delle antiche carrozze con tanto di ruote e accessori in stile del 19mo secolo, sono stati teffen Krug e Peter Czwertnia che, attraverso la società MyEtours, hanno fatto realizzare le prime due carrozze a trazione elettrica. destinate inizialmente a servizi turistici nella città tedesca. Ecarrus può trasportare 6 o 7 passeggeri ed è anche in vendita ad altri operatori al prezzo di 69.900 euro, escluse eventuali personalizzazioni e soluzioni tecnologiche specifiche, combinando fascino e dettagli delle vecchie carrozze con tecnologie elettriche ed elettroniche di oggi. Per spingere Ecarrus alla corretta andatura sono presenti due robusti motori elettrici da 8 kW (sono forniti da una delle principali Case automobilistiche) e agiscono attraverso i mozzi delle ruote posteriori. La batteria ha una capacità variabile da 10 a 25 kWh a seconda delle richieste del cliente e fornire un'autonomia compresa fra 45 e 120 km. La vettura, dotata anche di doppia copertura e sedili riscaldati per impiego in caso di cattivo tempo, è realizzata a mano i legno e metallo ed è stata progettata per far coesistere l'aspetto dei veicoli ottocenteschi - soprattutto per ciò che riguarda telaio, sospensioni e sterzo - con la tecnologia più moderna. Ecarrus, ad esempio, è dotato di sistema di frenatura a doppio circuito idraulico e quattro dischi, mentre il freno di stazionamento separato agisce sulle ruote posteriori. lanterne storiche integrate con tecnologia di illuminazione moderna.

Interessante è lo sterzo che, come nelle vere carrozze, è a ralla con ingranaggio ma è combinato con uno sterzo a cremagliera servoassistito elettronicamente. Le ruote utilizzano cerchi in acciaio con raggi di legno, e montano pneumatici pieni, per non alterare il look da vera carrozza. L'attenzione ai dettagli è confermata dal sistema di illuminazione che prevede i classici fanali in ottone, al cui interno sono montati moderni gruppi Led.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA