Guida autonoma, Torino entra nel Consorzio 5GAA

E' la prima amministrazione pubblica a farlo

Redazione ANSA TORINO

Torino, prima amministrazione pubblica a farlo, entra ufficialmente nel Consorzio 5GAA, l'organizzazione internazionale creata nel 2016 da alcuni tra i più importanti produttori di auto e di apparecchiature per le telecomunicazioni per testare, sviluppare e promuovere la guida autonoma. Firmato oggi a Berlino dall'assessora all'Innovazione, Paola Pisano, l'accordo conferma la nuova vocazione del capoluogo piemontese che punta a diventare un laboratorio di testing per la guida autonoma e connessa.
    "Torino si pone come partner dell'Innovazione e delle imprese che vogliono sviluppare e testare sul nostro territorio - spiega l'assessora Pisano -. Stiamo creando una rete che andrà a supportare il nostro ecosistema e porterà know how e lavoro per il territorio. Stiamo sviluppando le nostre conoscenze per essere traino di innovazione a livello non solo nazionale, ma anche internazionale".
    "Queste attività di sperimentazione in ambiente urbano possono essere un grande vantaggio per mostrare l'implementazione pratica delle tecnologie 5G e MEC per i casi d'uso automobilistico - aggiunge Dario Sabella di Intel -. Sono fiducioso che questa collaborazione produrrà presto risultati che potrebbero ispirare anche altre città e operatori stradali".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA