Consip, aggiudicata gara per 1000 bus green

Valore aggiudicazione 316 mln.Tra Società vincitrici Iveco e IIA

Redazione ANSA ROMA

 Consip ha aggiudicato l'Accordo quadro per la fornitura alle PA di autobus suburbani ed extraurbani a basso impatto ambientale con alimentazione metano destinati alle amministrazioni centrali/locali e alle aziende di trasporto pubblico (ATP). Da quanto risulta dalla documentazione pubblicata sul sito della Consip e consultata dall'ANSA le società che si sono aggiudicata la Gara suddivisa in 8 lotti sono Iveco, Industria Italiana Autobus, Otokar Europe Sas e Italscania; mentre l'importo di aggiudicazione complessivo della gara è di 316 milioni di euro. L'Accordo quadro - si legge in una nota - avrà una durata di 18 mesi (eventualmente prorogabili di ulteriori 6) mentre i contratti stipulati dalle amministrazioni avranno una durata di 10 anni. L'attivazione del contratto è prevista per il mese di luglio. Si tratta della prima gara per gli acquisti PNRR in ambito mobilità. L'iniziativa - mette a disposizione oltre 1.000 veicoli di diverse dimensioni (di cui oltre 800 alimentati a metano compresso CNG e circa 200 alimentati a metano liquido LNG) che le PA potranno acquistare utilizzando le risorse del Fondo Complementare al PNRR destinate all'acquisto di autobus adibiti al trasporto pubblico extraurbano e suburbano (DM infrastrutture e mobilità sostenibili n° 315 del 02/08/2021).
    Due le opzioni di acquisto previste per le amministrazioni: Il primo, nel caso di acquisto di autobus senza personalizzazioni specifiche, le PA potranno effettuare un ordine diretto, utilizzando per la scelta del fornitore un "comparatore" messo a disposizione da Consip, che individua la migliore offerta tecnico-economica, in relazione al prezzo e alle prestazioni (es. autonomia, sistemi di sicurezza attiva e passiva, comfort passeggeri); Il secondo, nel caso di acquisto di autobus con personalizzazioni specifiche, le PA potranno rilanciare con un appalto specifico il confronto competitivo fra gli aggiudicatari dell'Accordo quadro, selezionando il fornitore con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa. Tra i vantaggi dell'utilizzo dell'Accordo quadro - evidenzia una nota Consip - l'opportunità di disporre di più fornitori, di una significativa ampiezza di gamma, di una elevata personalizzazione della fornitura sulla base delle proprie esigenze con colori, livree, equipaggiamenti aggiuntivi per il posto di guida e per il vano passeggeri, dispositivi di bordo in uso per il TPL, Sistemi assistenza alla guida - ADAS, misure anti-Covid, dispositivi per la sicurezza dei passeggeri o impiego di un servizio di manutenzione full service.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie