Gruppo Volkswagen: raddoppiate le consegne delle elettriche

Nel 2021 la quota dei veicoli elettrici è passata dal 2,5 al 5%

Redazione ANSA ROMA

Come da cronoprogramma aziendale, procede spedita l'avanzata dei veicoli elettrici del Gruppo Volkswagen. Il 2021 si chiude con il raddoppio delle consegne di veicoli a batteria, con 452.900 unità a rappresentare il 96% in più rispetto al 2020. La quota all'interno del Gruppo raggiunge il 5,1% contro il 2,5% del 2020. Si tratta di un ottimo risultato raggiunto in un anno reso ancora più complicato dalla cosiddetta crisi dei conduttori, afferma il responsabile delle vendite del Gruppo Volkswagen Christian Dahlheim. "Il 2021 è stato molto impegnativo a causa della carenza globale di semiconduttori - dice - ma abbiamo comunque intrapreso con coerenza la nostra chiara rotta verso la NEW AUTO. L'aver raddoppiato i volumi BEV (auto elettriche a batteria) e l'elevata domanda per tutti i nostri modelli dimostrano chiaramente che siamo sulla strada giusta. Nel 2022 partiremo da qui e continueremo a portare avanti la nostra trasformazione". I dati del 2021 mostrano come il modello di business del Gruppo Volkswagen stia cambiando. Le fonti di guadagno si sposteranno gradualmente dai tradizionali motori a benzina alle auto elettriche a zero emissioni, e dalla vendita di veicoli al software e ai servizi di mobilità sostenuti dalla tecnologia chiave della guida autonoma. Il Gruppo Volkswagen prevede che nel 2030 una su due auto vendute nel mondo sarà 100% elettrica. L'elettrificazione sistematica della gamma si riflette anche nella pianificazione degli investimenti dal 2022 al 2026 che il Gruppo Volkswagen ha presentato a dicembre. I piani prevedono un aumento dei costi di sviluppo per la mobilità elettrica di circa il 50% rispetto alla pianificazione precedente, per un totale di 52 miliardi di euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie