Premiere a Torino per supercar ibrida italiana da 1010 Cv

Per Fv Frangivento Asfanè Diecidieci debutto al Museo dell'Auto

Redazione ANSA

La giovane Casa automobilistica piemontese FV Frangivento ha scelto la suggestiva cornice del Museo Nazionale dell'Automobile di Torino per presentare in premiere mondiale la versione definitiva della Asfanè Diecidieci, una supercar ibrida da 1010 Cv di potenza massima. In passerella al Mauto il 30 maggio, la vettura sarà poi esposta il 2 giugno presso l'Ambasciata d'Italia di Monte Carlo, in occasione della festa della Repubblica. In tale ambito, sarà mostrata al Principe Alberto II di Monaco e a una elite di appassionati di auto che annovererà importanti nomi dell'imprenditoria e del collezionismo di quattro ruote.

Nata dal sogno dei due fondatori del brand, Giorgio Pirolo e Paolo Mancini, questa sportiva 'green' è stata realizzata grazie al contributo fondamentale del terzo socio dell'azienda, Carlo Pirolo, che ha apportato l'iniezione finanziaria necessaria per passare dal concept svelato al Salone di Torino del 2016 al modello di produzione. Un modello, ricordano dalla sede di Moncalieri, che è stato sviluppato ''su una piattaforma tutta italiana, in sfida ai grandi marchi dell'industria automobilistica mondiale''. L'auto dal nome ironico - Asfanè in dialetto piemontese significa ''non si fa'' -, adotta un telaio in alluminio, monta un propulsore benzina sovralimentato in posizione posteriore e due motori elettrici all'anteriore che garantiscono la trazione integrale ed è 'vestita' con una scocca realizzata a mano, in alluminio e carbonio. Rispetto al concept da cui deriva presenta varie novità estetiche come il musetto anteriore ispirato ai trimarano. Anche gli interni sono stati totalmente rivisti.

FV Frangivento è un marchio automobilistico creato nel 2015, da cui è nata la Piattaforma FV Frangivento, composta da un network operativo che coinvolge numerose aziende italiane fra cui Pirelli, Sparco, Brembo, OZ Racing, AM Costruzione Modelli.

E' proprio grazie al contributo fornito da questo gruppo di realtà dell'automotive, che è stato possibile ultimare la Diecidieci.

Perfettamente funzionante, per il trasferimento per la passerella di Montecarlo il primo esemplare sarà guidato da Giorgio Pirolo: ''FV Frangivento - sottolinea il designer - ha la libertà del nuovo e nella Asfanè, a partire dal nome e dal marchio, abbiamo messo tutta la freschezza e la provocazione che questa condizione ci consente di fare. Sono orgoglioso di portare su strada la creatura che ho disegnato. Un sogno ad alte prestazioni ecosostenibile e tutto italiano che si avvera. La dedico a tutti i giovani che hanno un'idea nel cassetto e consumano una vita per realizzarla''.

Gli fa eco Paolo Mancini che aggiunge: ''Con questo primo prototipo di produzione apriamo un nuovo capitolo nella storia di FV Frangivento. E' una 'Dream Car' in tutti i sensi. Per noi lo è perché rappresenta la realizzazione di un sogno. È però anche la dimostrazione che l'imprenditoria che sa fare sistema riesce ad esprimersi ad alti livelli''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA