Hyundai i10, concentrato di tecnologia con design sportivo

La nuova citycar compatta provata sulle rive del Lago d'Iseo

di Tommaso Romanin PROVAGLIO D'ISEO (BRESCIA)

Le sue linee scolpite, come muscoli messi in evidenza da un abito aderente al corpo, ravvivano l'idea di un'auto agile, dinamica e ben piantata sulla strada. Già dal primo sguardo, la nuova Hyundai i10, citycar compatta, si differenzia subito dalle versioni precedenti, vendute in 145mila unità in Italia. Più bassa e larga, un po' più spaziosa, con alcuni tratti maggiormente affilati, la 'piccola' della casa coreana mira, anche attraverso quest'immagine marcata, a consolidare i risultati di una vettura nel tempo diventata riferimento per la mobilità in città.

E nasce, ricca di tecnologia, con una scelta ben precisa: non sarà prodotta in versione elettrica o ibrida, come avviene, invece, per altri modelli di Hyundai. "In un momento in cui c'è chi abbandona questo segmento di mercato o chi sceglie solo l'elettrico, noi abbiamo deciso di essere presenti e protagonisti con grandi contenuti, mantenendo un prezzo accessibile. D'altra parte abbiamo altre soluzioni valide per la città e non, e puntiamo ad avere presto l'80% della gamma elettrificata", ha spiegato Andrea Crespi, managing director Hyundai Italia, nel corso di una conferenza stampa a Provaglio d'Iseo (Brescia), ospitata dalla cantina Bersi Serlini.

HYUNDAI i10



La i10, provata in un test drive sulle rive del Lago d'Iseo, nel cuore della Franciacorta, si dimostra confortevole nell'approccio, presenta sospensioni riviste e migliorate sulla taratura, così come sterzo più diretto. E offre elementi di sicurezza di serie non scontati per una vettura di questo tipo: frenata autonoma di emergenza, con riconoscimento di veicoli e pedoni, gestione automatica dei fari abbaglianti, mantenimento corsia, rilevamento di stanchezza del conducente, avviso di ripartenza, retrocamera posteriore. Anche la dotazione tecnologica e la connettività sono sempre più raffinate: caricatore wireless, uno schermo multimedia touch da 8 pollici e il bluelink, sistema che già equipaggia le sorelle maggiori Ioniq e Kona Hybrid e consente di avere informazioni in tempo reale sulla disponibilità di parcheggi, distributori di benzina, traffico, meteo.

La nuova Hyundai i10, linee giovani per una citycar innovativa

Pensata per gli spostamenti nei centri urbani, la i10 è progettata, sviluppata e costruita in Europa. Con linee giovani che guardano alla sportività, un design italiano e uno spirito raccontato dal trentenne Davide Varenna, senior exterior designer Hyundai, del design center Europe: "Nel crearla ci siamo ispirati ai vestiti tecnici degli atleti. Abbiamo pensato di renderla appetibile, anche grazie al contrasto tra superfici morbide e linee affilate", ha detto. I clienti potranno scegliere 10 colori diversi per la carrozzeria, oltre al tetto a contrasto, nero o rosso, che rappresenta una novità per la gamma Hyundai. Anche gli interni coniugano la personalità giovane e la praticità, con maggiore abitabilità, più spazio per i piedi, un bagagliaio da 252 litri di volume e un pannello decorativo che, al centro della plancia (a seconda delle versioni) è caratterizzato da una grafica a 3D a nido d'ape, ripresa sui pannelli delle portiere. È disponibile in tre versioni (Advanced, Tech e Prime) con la motorizzazione benzina 1.0 Mpi a tre cilindri (67 cavalli), con cambio manuale a cinque marce o manuale automatizzato.

Nell'offerta lancio, versione Tech (com Multimedia System da 8 pollici e Bluetooth), è proposta a 12.300 euro con quote mensili da 99 euro e un anticipo di 3.700 euro. Nel week-end del 25 e 26 gennaio porte aperte negli showroom Hyundai di tutta Italia per provarla.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie