IAA Transportation, proposte eco Scania comprendono biometano

Due nuovi motori accanto ai Bev, diesel ottimizzati e biodiesel

Redazione ANSA ROMA

 Una ampia gamma di soluzioni sostenibili per soddisfare le normative e contemporaneamente per rispondere alle esigenze dei clienti. Ecco come si presenta a IAA Transportation di Hannover (dove ritorna dal 2018) Scania - il costruttore di veicoli pesanti e bus che fa parte di Traton, del Gruppo Volkswagen - da sempre attento all'innovazione e ai temi ambientali.
    Lo fa con quattordici veicoli per svariate applicazioni (suddivisi in tre diverse aree espositive), con due nuovi motori compatibili per alimentazione a biometano, da 420 e 460 Cv - che sono presentati in anteprima mondiale allo IAA - e con l'esordio del trattore elettrico a batterie per trasporto merci regionale. Proposte che confermano la volontà di Scania di affrontare la crisi climatica proponendo soluzioni basate sull'efficienza dei consumi, sull'elettrificazione e sui servizi digitali (come il nuovo portale My Scania).
    "All'IAA il team Scania dimostra che il livello di ambizione è al massimo grado quando si tratta di creare soluzioni di trasporto sostenibili per l'intero ecosistema - afferma Stefano Fedel, executive vice president and head of sales and marketing di Scania - La passione nell'assicurare un valore aggiunto ai nostri clienti ci guida nell'implementazione di soluzioni all'avanguardia prive di combustibili fossili, basate sulla modularità e sulla digitalizzazione e adatte alla trasformazione che il nostro settore sta vivendo".
    Spicca ad Hannover la gamma e-mobility che comprende appunto il nuovo trattore Bev per applicazioni regionali; un autobus Bev e due autocarri Bev per applicazioni urbane. Sono presenti anche otto autocarri con motori a combustione interna, di cui due V8; tre veicoli dotati della catena cinematica Scania Super e un mezzo alimentato a biometano.
    Nell'arena esterna di 800 metri quadri, Scania ha in esposizione cinque veicoli. Tra questi: un BEV ribaltabile per le applicazioni urbane con le ben note caratteristiche dell'XT, quali robustezza e affidabilità; un XT con un motore V8; uno Scania V8 per il trasporto pesante e un pullman Irizar. Infine, altri tre veicoli Scania sono disponibili nell'area di test and drive dell'IAA: un Super, un BEV scarrabile e un ibrido.
    La nuova piattaforma motori, i nuovi servizi e gli aggiornamenti hanno permesso a Scania di mantenere quanto promesso agli operatori, cioè un risparmio di almeno l'8% per le tratte a lungo raggio. In particolare, il sistema SCR Scania Twin Dosing è il fattore che contribuisce in modo più consistente alla sensibile riduzione dei consumi dei nuovi motori, che si pongono come nuovo riferimento in termini di efficienza energetica senza rinunciare alla conformità alle normative sulle emissioni di NOx.
    La nuova catena cinematica include anche nuovi differenziali e cambi e un servizio premium, Scania ProCare, per i clienti che richiedono la massima operatività. Tutti i motori hanno funzionalità intrinseche per il carburante HVO e due possono essere ordinati nelle versioni per biodiesel FAME. Seguiranno altre versioni per i mercati extra europei e per le soluzioni a biometano.  
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie