Ford Mustang Shelby GT500, fatta a pezzi da pompieri Usa

Addestramento interventi dopo incidente su auto da 85mila euro

Redazione ANSA ROMA

  Fa male vedere una splendida auto sportiva da 95mila dollari (qualcosa come 81mila euro) fatta a pezzi e ridotta ad un rottame difficilmente recuperabile. Ma se questo serve ad agevolare il lavoro dei Vigili del Fuoco e dei soccorritori in caso di gravi incidenti - e quindi a salvare vite - allora la cosa appare più che giustificata. E' quando è accaduto a Dearborn, una città nei pressi di Detroit in Michigan, nota per essere la sede storica della Ford.

Alcuni esperti del Dearborn Fire Department, la locale divisione dei Vigili del Fuoco, hanno organizzato con la collaborazione della Casa dell'Ovale Blu una sessione di istruzione per i colleghi facendo letteralmente a pezzi una fiammante Ford Mustang Shelby GT500 model year 2020, equipaggiata con il Carbon Fiber Track Pack, una coupé che ha con questa opzione un prezzo che sfiora appunto i 100mila dollari (85mila euro). Utilizzando utensili elettro-idraulici che funzionano da separatori e da cesoie, oltre ad altri attrezzi specifici per interventi sui veicoli incidentali, il Vigili di Dearborn hanno staccato il tetto della Mustang - operazione necessaria per il salvataggio se le porte non si aprono e non possono essere forzate o tagliate dopo l'impatto - ed hanno anche sezionato con precisione chirurgica il cofano motore, dimostrando le tecniche per non intaccare cavi e tubazioni. Un insieme di operazioni e di esercizi che è indispensabile per assicurare la massima sicurezza sia a chi viene soccorso, sia ai soccorritori.

A consolazione degli appassionati della Mustang e, in generale, di chi 'soffre' nel vedere distrutte auto di questo livello, va precisato che solitamente questi interventi vengono fatti su modelli di pre-produzione, o addirittura assemblati appositamente per servizi fotografici o esposioni, e quindi non omologati per la circolazione su strada e la vendita.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie