All'assemblea Oms una siringa italiana per fermare contagi

Con un ago retrattile

Redazione ANSA ROMA

  Una siringa con l'ago retrattile, che costa come una siringa normale, per ridurre i contagi di malatti infettive come l'Aids. A Ginevra, nell'ambito della 72esima Assemblea annuale dall'Organizzazione Mondiale della Sanità al Palazzo dell'Onu, l'Health Innovation Exchange Marketplace, una tre giorni sull'innovazione promossa da UNAIDS, il Programma delle Nazioni Unite per l'AIDS/HIV.
    Unica italiana tra le TOP20 selezionate da UNAIDS, all'interno di una short list di 100 prodotti individuati su scala mondiale, una siringa di sicurezza automatica con ago retrattile, un brevetto internazionale tutto italiano di proprietà della P&P Patents and Technologies Group.
    Oltre a essere innovativa in termini di design, ingegnerizzazione e facilità di utilizzo, ha un costo comparabile a quello di una siringa tradizionale. Questo la rende accessibile anche ai Paesi in via di sviluppo dove AIDS, Epatite C ed Epatite B provocano più di un milione di morti all'anno.
    "Per noi questo è un riconoscimento molto importante" sottolinea Mauro Pantaleo Presidente del gruppo P&P Patents and Technologies. "Abbiamo creduto e raccolto l'eredità dell''inventore, un ingegnere italiano ora scomparso, che ha dedicato più di 20 anni a Retrago facendone quasi una missione.
    Il problema delle infezioni da iniezioni non sicure è una vera e propria emergenza planetaria, parliamo di circa 2 milioni di morti all'anno".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA