ANSAcom

Farmaci: Nicolosi, con equivalente risparmia Ssn e cittadino

Spicola, pari bontà e efficacia, li prescriviamo con fiducia

CATANIA ANSAcom

Il medico di famiglia e una comunicazione corretta. Per crescere in Italia e diffondersi sul territorio, il farmaco equivalente ha bisogno del contributo imprescindibile di entrambi i fattori. A ribadirlo è il convegno sui farmaci equivalenti in Sicilia per la sostenibilità del sistema sanitario regionale in un convegno nella sede di Federfarma di Catania.

"Una comunicazione chiara - spiega Gioacchino Nicolosi, presidente di Federfarma Sicilia - è indispensabile. Chiamare 'generico' il farmaco equivalente era sbagliato, trasmetteva l'idea di una sottomarca. Cambiando la terminologia è cambiata anche la percezione. Farmacista e medico devono lavorare in sinergia: ciò produce un risparmio per il sistema sanitario, ma anche per lo stesso cittadino".

"Il ruolo del medico di famiglia - sottolinea Luigi Spicola, presidente di Simg Sicilia - non può che essere fondamentale. Siamo convinti che i farmaci equivalenti abbiano pari bontà ed efficacia, quindi quando li prescriviamo lo facciamo con assoluta fiducia e la certezza di dare al nostro paziente un farmaco che svolgerà pienamente il suo ruolo al pari dei farmaci brand".

In collaborazione con:
Teva Italia

Archiviato in