Covid: mix Arginina e Vitamina C facilita recupero muscolare

Studio, potrebbe contrastare anche perdita muscolare in anziani

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 02 DIC - L'assunzione di un mix di Arginina e Vitamina C può favorire il recupero di forza e resistenza muscolare nelle persone con Long Covid e, probabilmente, contrastare la fisiologica perdita di massa muscolare negli anziani. È quanto emerge da uno studio condotto dai geriatri del Day Hospital post-Covid della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS di Roma pubblicato sulla rivista Nutrients e presentato al congresso nazionale della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (SIGG).
    "Il nostro studio è nato dall'esigenza di trovare soluzioni in grado di contrastare gli effetti debilitanti e invalidanti del Long Covid, che sembra rappresentare una sorta di invecchiamento accelerato", spiega Francesco Landi, presidente SIGG e coautore dello studio insieme a Matteo Tosato, geriatra all'Università Cattolica del Sacro Cuore.
    La ricerca ha coinvolto 50 persone con Long Covid, suddivise in due gruppi: il primo ha assunto per 28 giorni il cocktail Arginina e Vitamina C, il secondo, invece, un placebo. Dai risultati è emerso che il primo gruppo ha beneficiato sia di un miglioramento della capacità di cammino sia della forza della presa: in particolare, è riuscito compiere 30 metri in più nel test che misura la distanza percorsa in 6 minuti a passo veloce, mentre non è stato osservato nessun incremento in quanti avevano assunto il placebo. La forza della presa con la mano è cresciuta, invece, di 3,4kg rispetto a un miglioramento di 1kg soltanto in quanti avevano assunto il placebo.
    "La scoperta dell'azione sinergica di Arginina e Vitamina C sui sintomi legati alla massa e alla forza muscolare della sindrome post-Covid suggerisce che l'integrazione quotidiana con questo cocktail è in grado di contrastare la perdita di forza e resistenza muscolare anche dell'anziano", aggiunge Landi.
    "Questo processo di erosione muscolare può essere rallentato e parzialmente invertito grazie a una dieta equilibrata e a una regolare attività fisica. A questo si affianca l'utilizzo di integratori sotto consiglio medico". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA