Covid, 'Regioni e Pa rafforzino campagna vaccinale'

Documento inviato da Ministero Salute e Generale Petroni

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - "Si sollecitano le Regioni e le Province autonome a rafforzare con immediatezza le campagne di informazione pubblica sull'utilità delle dosi aggiuntive declinate per fasce di popolazione a rischio, di coinvolgere direttamente e senza indugi i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta nella campagna vaccinale e rafforzare subito il sistema di 'chiamata attiva' dei singoli cittadini interessati alla somministrazione". E' quanto si legge in un documento inviato dal ministero della Salute e dal Direttore dell' unità di completamento della campagna vaccinale, generale Tommaso Petroni, a Regioni e Province autonome.

 

'insufficiente adesione a vaccini. Rischi concreti' 

"Si registra una ancora insufficiente adesione alla schedula vaccinale che delinea il rischio concreto di lasciare esposti allo sviluppo di malattia grave soggetti piu' vulnerabili. Questa evidenza, oltre a compromettere la salute dei singoli, mette sistematicamente a rischio le strutture ospedaliere, impegnate, attualmente, nel recupero del trattamento delle patologie differite causa pandemia".  E' quanto si legge nel documento che ministero della Salute e la Direzione dell'unità di completamento della campagna vaccinale hanno inviato alle Regioni e alle Province Autonome per implementare e rafforzare la campagna vaccinale.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA