Addio a Borloni, padre dell'adroterapia oncologica in Italia

Presidente emerito della Fondazione Cnao di Pavia

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - E' morto questa mattina Erminio Borloni, 82 anni, presidente emerito della Fondazione Cnao, il Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica di Pavia, l'unica struttura italiana e una delle sei al mondo in grado di trattare i tumori con fasci di protoni e ioni carbonio.

Erminio Borloni è stato presidente della Fondazione CNAO fin dalla sua costituzione nel 2001, dopo che nel 2000 l'allora ministro della Sanità, Umberto Veronesi, autorizzò il finanziamento per la realizzazione del Centro nazionale, per poi diventarne presidente emerito nel 2018, dopo la nomina a presidente di Gianluca Vago.

"Il presidente, Il consiglio di indirizzo, il direttore generale e tutto il personale della Fondazione Cnao - si legge in messaggio di Vago - desiderano esprimere il proprio cordoglio per la scomparsa" del presidente emerito, "riconoscenti e grati per lo spirito visionario, il senso etico e lo straordinario impegno che in 17 anni hanno consentito la realizzazione e l'avvio del Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica".

"Ha portato a compimento un'impresa davvero complessa, attraverso un percorso lungo e non senza ostacoli" ha aggiunto Fernando Ferroni, presidente dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. "L'Infn - ha sottolineato - è orgoglioso di aver partecipato e di aver reso possibile, assieme al Cern, questo grande progetto lavorando al fianco di Erminio".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: