Cinquant'anni anni fa la missione Apollo 5

Volo di prova del Lem, che avrebbe portato il primo uomo sulla Luna

Redazione ANSA ROMA

Cinquant'anni fa, il 22 gennaio 1968, la missione Apollo 5 partiva dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral (Florida). Portava per la prima volta nello spazio il modulo lunare Lem (Lunar Excursion Module), che il 20 luglio 1969 avrebbe portato i primi uomini a camminare sul suolo lunare. Era una missione senza equipaggio, ma avrebbe aperto le porte alla conquista della Luna.

Grazie all'Apollo 5 vennero sperimentati nello spazio lo stadio di discesa del Lem, che avrebbe permesso ai tre uomini del suo futuro equipaggio di atterrare sulla Luna, e quello di ascesa, che avrebbe avuto la funzione di rampa di lancio per riportare gli astronauti a bordo, nel modulo che li avrebbe attesi nell'orbita lunare.



Il traguardo era importantissimo, ma raggiungerlo era stato tutt'altro che semplice. Nei mesi precedenti al lancio erano infatti avvenuti alcuni incidenti, come la rottura di uno degli oblò del Lem durante una delle prove di pressione. Era stato necessario risolvere alcuni problemi con i motori di ascesa e discesa. Si accumularono così numerosi ritardi al punto che la missione, inizialmente programmata nell'aprile 1967, riuscì a partire solo otto mesi più tardi.

A portare finalmente in orbita la missione Apollo 5 è stato il lanciatore Saturno IB, lo stesso inizialmente destinato all'Apollo 1 e rimasto indenne dall'incendio che costò la vita ai tre astronauti dell'equipaggio. Il razzo partì poco prima del tramonto e fu un lancio perfetto. Il modulo lunare si separò dal razzo 45 minuti dopo il lancio, compiendo due orbite e accendendo i motori di discesa, che rimasero in funzione per soli 4 secondi anziché nei 39 programmati. L'accensione avrebbe dovuto simulare il rallentamento per la discesa verso la superficie lunare, ma venne prematuramente interrotta.

Poco prima del lancio c'era stata una perdita sospetta di carburante che fece decidere un cambio di programma con accensione manuale del motore di discesa. Alla fine, dopo 11 ore e 10 minuti il test venne concluso e i due stadi del Lem vennero lasciati precipitare nell'Oceano Pacifico. Lo stadio di ascesa precipitò il 24 gennaio, mentre quello di discesa cadde il 12 febbraio a qualche centinaio di chilometri a Sud Est dell'isola di Guam.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: