Le prime immagini dai satelliti Cosmo SkyMed di seconda generazione

Sono di Parigi e Genova. Asi, l'Italia si rafforza nell'osservazione della Terra

Redazione ANSA

Una panoramica di Parigi, con il dettaglio del museo del Louvre nel quale spicca la piramide, e l'aeroporto di Genova: sono le immagini con cui debutta la nuova generazione di satelliti del programma italiano Cosmo SkyMed (Cosmo-SkyMed Seconda Generazione, CSG) nato dalla collaborazione fra Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e Ministero della Difesa.

"Si è conclusa con successo la complessa fase di test e qualifica in volo del sistema Cosmo-SkyMed Seconda Generazione", rileva l'Asi. Si è così aperta la strada "al pieno funzionamento operativo del primo satellite Csg". Un risultato, prosegue l'Asi, che "conferma anche le eccezionali competenze dell'industria italiana che, con Leonardo e le sue joint venture Thales Alenia Space e Telespazio, ha realizzato il sistema" e che "consentirà di assicurare la piena continuità operativa dell'intera missione Cosmo-SkyMed in orbita da più di dieci anni e ne incrementerà le capacità complessive".


Immagine dell'aeroporto di Genova ripresa dai satelliti Cosmo SkyMed di nuova generazione (ASI/e-Geos)

 Come quelli della prima generazione, i nuovi satelliti utilizzano radar ad apertura sintetica (Sar) in grado di funzionare giorno e notte e di rilevate dati attraverso le nubi, ma innovazioni tecnologiche permettono loro di "garantire miglioramenti significativi in termini di prestazioni, qualità delle immagini, efficienza dei servizi forniti agli utenti civili e governativi e maggiore vita operativa", rileva l'Asi. Qyesto rende possibili "nuove applicazioni nel settore della sicurezza e la sorveglianza di territori e la prevenzione e analisi di eventi calamitosi".

Fondamentale il contributo dell'industria nazionale, con il Gruppo Leonardo, allo sviluppo di questa eccellenza del Paese. In particolare, Thales Alenia Space, joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%) è responsabile della realizzazione dei quattro satelliti radar e del sistema End to End, mentre Telespazio, joint venture tra Leonardo (67%) e Thales (33%) è responsabile del segmento di Terra, della logistica e delle operazioni. Leonardo contribuisce inoltre al programma fornendo i sensori di assetto stellare per l'orientamento del satellite, i pannelli fotovoltaici e unità elettroniche per la gestione della potenza elettrica. e-GEOS, società costituita da Telespazio (80%) e Asi (20%), è concessionaria esclusiva di Asi per la commercializzazione dei prodotti e servizi Cosmo-SkyMed di prima e seconda generazione in tutto il mondo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA