Il Cern anticipa lo stop di Lhc per ridurre i consumi di energia

Redazione ANSA
E' entrato in 'letargo' con due settimane di anticipo il più grande acceleratore di particelle al mondo, il Large Hadron Collider (Lhc): la decisione di abbreviare i tempi per lo stop tecnico di fine anno (year-end-technical stop, Yeats) rientra nel pacchetto di misure prese dal Cern di Ginevra per ridurre i consumi a fronte della crisi energetica internazionale.
La pausa invernale segna la fine della presa di dati 'Run 3', avviata in primavera quando l'acceleratore è ritornato in funzione dopo oltre tre anni di manutenzione necessaria al suo potenziamento.
Con 3.200 miliardi di collisioni fornite ai diversi esperimenti, questo Run 3 - ricorda il Cern su Twitter - ha permesso di ottenere collisioni all'energia record di 13,6 TeV, ha fatto registrare il periodo più lungo in cui l'acceleratore è stato percorso da particelle (pari a 57,4 ore) e ha fatto segnare il picco più alto di luminosità.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA