A Capodanno si brinda italiano, export spumante per 1,6 mld

Coldiretti, record storico con 560 milioni di bottiglie stappate

Redazione ANSA

Per il brindisi di Capodanno saranno 560 milioni le bottiglie di spumante italiano stappate all'estero, con un aumento del 9% rispetto allo scorso anno. Emerge da una stima della Coldiretti secondo cui a fine 2019 sarà raggiunto per la prima volta il record storico dell'esportazioni all'estero per un valore di circa a 1,6 miliardi, sulla base delle previsioni sui dati Istat. Fuori dall'Italia - secondo l'associazione - i consumatori più appassionati sono gli inglesi che non sembrano scoraggiati dalla Brexit e rappresentano il primo mercato di sbocco dello spumante italiano con un 7% in più di bottiglie rispetto al 2018.

Gli Stati Uniti sono al secondo posto con un balzo dell'11%, pur in presenza di tensioni commerciali e timori collegati ai dazi. In posizione più defilata sul podio si trova la Germania che con la frenata dell'economia paga un calo dell'8% rispetto all'anno precedente. Nella classifica delle bollicine italiane preferite nel mondo ci sono tra gli altri il Prosecco, l'Asti e il Franciacorta che ormai sfidano alla pari il prestigioso Champagne francese, tanto che proprio sul mercato transalpino si registra una crescita record delle vendite del 30%. Ma lo spumante italiano - aggiunge la Coldiretti - piace molto anche in Russia, dove l'incremento registrato è del 17%. Aumento a doppia cifra anche in Giappone con +37%. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie