Barilla, più ricerca per pasta di qualità nel food delivery

Italia deve avere un ruolo di leader nella ristorazione mondiale

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - ''Tutti i pastifici italiani hanno più di 100 anni, ma devono cavalcare l'innovazione per conquistare canali moderni della ristorazione. L'Italia deve avere un ruolo di leader e deve affermarsi sui nuovi canali di consumo: le gastronomie di qualità così come il food delivery, la distribuzione moderna, la ristorazione collettiva e quella on the road. Spingendo sulla ricerca l'industria pastaria made in Italy può garantire pasta al dente sia dopo 20 minuti di tragitto medio di un rider, sia nei piatti pronti che nei servizi con doppia cottura''. Lo ha detto Paolo Barilla, vice presidente di Unione Italiana Food, nell'incontro oggi alla Camera dei deputati a due anni dalla firma del protocollo d'intesa tra mondo agricolo e produttivo e l'industria di trasformazione.

Con una produzione 2018 di 3,4 milioni di tonnellate di pasta, di cui il 58% è venduto sui mercati esteri, ''la pasta italiana - ha detto Barilla - è protagonista nelle cotture espresse a casa. Ora deve conquistare la ristorazione e i canali moderni di consumo. Qualità e sostenibilità sono e saranno le nostre leve competitive, quando invece ci presentiamo con standard produttivi indifferenziati sentiamo il fiato sul collo della competizione globale. In tutto il mondo - ha sottolineato - nella ristorazione sta aumentando il consumo di pasta, ma noi produttori italiani siamo sollecitati a offrire qualità con pasta sempre al dente anche nelle consegne a domicilio e quindi che si mantenga al top persino dopo 20 minuti di trasporto''.

Inoltre, per il vice presidente di Unione Italiana Food, ''la sostenibilità è un elemento fondamentale della reputazione. Penso che l'Italia possa esprimersi su questo tema in maniera rilevante, ma dobbiamo - ha spronato ancora Barilla - correre più degli altri. Ci sono catene distributive estere che già tracciano e certificano intera filiera''.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA