'Coltivare e custodire', la 3/a edizione dedicata al pane

Organizzata da Ceretto e da Università di Scienze Gastronomiche

Redazione ANSA

TORINO - E' il pane al centro della terza edizione di 'Coltivare e custodire', l'iniziativa ideata dalle Aziende Vitivinicole Ceretto e dall'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Cuneo) per celebrare "le corrette pratiche in agricoltura per tutelare la salute dell'uomo e del pianeta". Si svolgerà dal 22 al 27 giugno, interamente trasmessa in streaming. Sarà organizzata a Pollenzo e alla Tenuta Monsordo Bernardina ad Alba che, "nel rispetto delle misure di sicurezza vigenti", ospiteranno alcuni incontri. Sui canali social dell'Università di Scienze Gastromiche e delle Cantine Ceretto verranno raccontate storie di agricoltori, panificatori, studiosi, produttori "Le recenti vicende ci hanno portato a riflettere ancora di più sulle pratiche agricole ed è con maggiore consapevolezza e responsabilità che con la mia famiglia continuiamo questo percorso con l'Università di Scienze Gastronomiche", spiega Roberta Ceretto, terza generazione alla guida delle Aziende vitivinicole Ceretto insieme ai cugini Alessandro, Lisa, e al fratello Federico. "Alimento semplice ma dal potentissimo valore simbolico, - interviene Carlo Petrini, fondatore di Slow Food e presidente dell'Università di Scienze Gastronomiche- il pane ci racconta di una saggezza contadina dimenticata e ci ricorda di far parte della stessa comunità. Da sempre elemento di condivisione, solidarietà e compagnia (dalla sua stessa etimologia cum panis), testimonia la necessità naturalmente umana di fare rete".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie