Olio, degustazioni al buio con vip per diffondere la qualità

Prima edizione di Pop-Olio a Roma 29 febbraio 1 marzo

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Degustazioni di olio al buio con una trentina di volti noti come Claudio Bisio e Fabio de Luigi a Roberto Dagostino, Marco Tullio Giordana, Valeria Solarino e Aldo Cazzullo. Parte la prima edizione di Pop-Olio, un format culturale itinerante ideato dall'Associazione Culturale Olissea, che punta a svelare in chiave popolare i segreti per riconoscere "a naso" un olio con le migliori caratteristiche, requisiti e proprietà. Imparando quindi a distinguerne i sentori principali, dal pomodoro alla cicoria, passando per l'erba tagliata al carciofo.

Il primo appuntamento, previsto a Trastevere nel week end dal 29 febbraio al 1 marzo, sarà incentrato sul senso dell'olfatto e avrà il patrocinio del Centro S. Alessio Margherita di Savoia per i ciechi e della Regione lazio. Diversi volti dello spettacolo, ristoratori e addetti ai lavori degusteranno nella black box gli oli proposti da 40 olivicoltori provenienti da tutta Italia, in buona parte del Lazio, insieme a esperti di settore e a una delegazione di ragazzi ipovedenti del Centro S. Alessio.

Gli olivicoltori racconteranno anche le loro esperienze, come quella di Gian Luca Grandis, invitato nel 2014 dall'imprenditore turco Samir Bayraktar a frangere le sue olive nell'Anatolia a bordo di un camion appositamente attrezzato che oggi prosegue la sua esperienza anche negli oliveti in California. Tra le tante iniziative, anche la mostra mercato con gli assaggi di olio e pane presso lo stand dei Maestri Panificatori di Roma e Provincia e di Macinazione Lendinara e il format dei popcorn con l'olio, a cura di Piero Palanti. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie