ANSAcom

Artigiano in Fiera, si celebra il lavoro dell'uomo

Più di 3.000 espositori da 100 Paesi a Fiera Milano

MILANO ANSAcom

E' una festa attesa, un appuntamento imperdibile che apre ufficialmente il periodo natalizio per un numero di visitatori che ormai da anni sfiora il milione. L'Artigiano in Fiera è un viaggio per il mondo intero a scoprire e celebrare il lavoro dell'uomo attraverso i prodotti, le tradizioni, i cibi, la musica, le civiltà di tutto il pianeta.

La ventitreesima edizione di AF prende il via con oltre 3.000 stand espositivi, 150.000 tipologie di prodotti provenienti da oltre 100 Paesi, una vetrina 'globale' su una superficie espositiva di 340.000 metri quadrati che comprendono 41 ristoranti e 21 piazze del gusto in nove padiglioni della Fiera di Milano a Rho. La rassegna promossa da Ge.Fi. non solo è il più gigantesco mercatino di Natale che si possa immaginare, ma si propone come la “nove giorni dell’artigianato” per porre al centro realtà produttive che, nel mondo, hanno rappresentato un fattore di tenuta negli anni della crisi. Solo in Italia il settore è fatto da 1,4 milioni di imprese con oltre tre milioni di lavoratori. Artigiano in Fiera 2018 intende poi promuovere un ponte con l'Africa. Attraverso un’intesa con Egitto,Tunisia e Madagascar dà il via a una cooperazione per una rete tra imprese artigiane egli operatori della formazione professionale italiane e africane, con particolare attenzione ai giovani, alle donne e al tema dell’innovazione “Qui a Milano, gli artigiani provenienti da tutto il mondo presentano prodotti autentici, originali e di qualità che riaccendono il desiderio di bellezza e la sete di unicità dell’uomo - ha spiegato il presidente di Ge.Fi. Spa, Antonio Intiglietta -. Dietro ogni creazione proposta, dentro ogni singola opera, c’è sempre una storia, un’esperienza. C’è, soprattutto, un modo di vivere e di lavorare diverso; una concezione, della persona e del rapporto con il territorio alternativa a quella proposta dal consumismo odierno".

I visitatori potranno infatti ammirare la maestria degli artigiani in performance live e assistere agli spettacoli con danze e canti tradizionali, che animeranno la manifestazione ogni giorno, un’opportunità per entrare in contatto con la storia delle popolazioni e con le loro tradizioni culinarie. Per quanto riguarda l'Italia sono rappresentati i cibi di tutte le regioni e torna Artimondo restaurant, dedicato alle migliori ricette del made in Italy con la collaborazione della Federazione italiana cuochi e con la presenza della Nazionale degli chef. Novità anche per quanto riguarda i saloni: La tua Casa presenta le soluzioni e gli impianti più innovativi che rendono confortevole e sicura la casa; L’Atelier della Moda e del Design intercetta invece le nuove tendenze nel fashion, gioielli, alta bigiotteria e design e Il Salone della creatività è dedicato agli appassionati delle arti manuali.

L’Artigiano in Fiera, che resterà aperto fino al 9 dicembre è raggiungibile in treno da tutta l’Italia con la rete Trenord, e le metropolitane milanesi. Italo effettua una fermata straordinaria presso la stazione di Milano Rho - Fiera con 22 collegamenti giornalieri.

In collaborazione con:
Ge.Fi.

Archiviato in

        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: