Musei: Casa Gaspare Spontini in rete nazionale Case Memoria

94 case in 14 regioni, 2 nelle Marche con Casa Montessori

Redazione ANSA MAIOLATI SPONTINI

(ANSA) - MAIOLATI SPONTINI, 02 AGO - La Casa Museo "Gaspare Spontini" a Maiolati Spontini (Ancona) è entrata a far parte dell'Associazione Nazionale Case della Memoria,. Per le Marche, si tratta della seconda struttura inserita nella rete nazionale di case museo di personaggi illustri a livello nazionale, dopo quella di Maria Montessori a Chiaravalle, in un circuito di 94 case museo in 14 regioni italiane.
    L'edificio, che ospita l'Archivio, la Biblioteca e il Museo Gaspare Spontini,è il luogo dove il musicista è vissuto con sua moglie Celeste Erard, e dove è morto, il 24 gennaio 1851. Nei suoi tre piani, custodisce le note, gli incontri: epistolari, partiture autografe, edizioni a stampa della musica spontiniana, cimeli, quadri, parte dell'arredamento originario dell'epoca e una biblioteca a carattere musicale. Venne realizzata intorno al 1842-43 e poi donata ai cittadini di Maiolati, come larga parte del patrimonio di spontini che nella vita fu filantropo generoso. Dal 1951 la casa è stata trasformata in museo.
    "Siamo felici di accogliere nella nostra rete questa bella realtà che ben testimonia l'attività musicale di Spontini tenendone viva la memoria", fa sapere Adriano Rigoli presidente dell'Associazione Nazionale Case della Memoria. "Un nuovo ingresso, legato a uno dei compositori più famosi e importanti a cui il nostro Paese ha dato i natali", ha aggiunto il vicepresidente Marco Capaccioli.
    Per il sindaco di Maiolati spontini, Tiziano Consoli, "A Maiolati Spontini la Casa Museo e ogni angolo del borgo storico custodiscono e raccontano la vita, l'arte e l'opera umanitaria di Gaspare Spontini ed è nostro impegno valorizzare quanto ricevuto da lui. Spontini ha lasciato nelle Marche, in Italia e in Europa una ricca eredità umana, musicale e culturale, con la sua capacità di raccontare ed interpretare in musica il tempo e la storia e con la sua visione solidale della vita". "Nel 2024 - ricorda - verranno celebrati i 250 anni dalla sua nascita: ci prepariamo a questa ricorrenza anche attraverso momenti importanti di dialogo e di sinergia con i luoghi in cui uomini e donne illustri hanno contribuito a costruire i valori e la bellezza della nostra Italia". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie