A Viareggio l'arte di Sandro Luporini, dai dipinti a Gaber

In mosta quadri, manifesti e foto di lavoro

Redazione ANSA FIRENZE

VIAREGGIO - 'Dipingere l'ansia per dipingere la storia - libertà è partecipazione': questo il titolo dell'esposizione di Sandro Luporini, allestita alla Galleria d'arte moderna e contemporanea Viani di VIareggio (Lucca) da oggi all'8 gennaio. La mostra, ideata da Philippe Daverio con aggiornamenti di Giuseppe Cordoni, organizzata dal Comune di Viareggio in collaborazione con l'associazione Adac, raccoglie 82 quadri a olio, 6 opere grafiche originali, 15 tecniche miste: in più 40 manifesti, immagini, foto e testi del lavoro di scrittore di Luporini svolto insieme a Gaber "Da oltre 50 anni Sandro Luporini, viareggino di nascita e di spirito, milanese d'adozione, è un combattente dell'arte silenzioso, paziente, solitario - ha detto il sindaco Giorgio Del Ghingaro -: fidato mentore di Giorgio Gaber, è un personaggio e artista difficilmente collocabile. Caparbiamente impegnato, eppure signorilmente fuori dal coro: pittore importante della neo figurazione e poeta protagonista del fermento culturale dagli anni 50 e 60, schivo e lontano dai salotti di potere. Da sempre molto poco interessato alla promozione di sé tuttora resiste alle insidiose lusinghe della mondanità, così come alle facili classificazioni. Nei suoi testi non risparmia sferzanti critiche politiche, sociali e di costume: in pittura pratica la figurazione anche quando viene sbeffeggiata dalla critica. Luporini attraversa la vita, che osserva e rappresenta, con discrezione, ironia e passione".

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie