Ausl Rimini multa non vaccinati morbillo

Il Comune rende strutturale la norma, sanzioni da 50 euro al giorno

Multe da parte dell'Ausl ai genitori di bambini e ragazzi non vaccinati che, nel Riminese, hanno contratto il morbillo. Lo riporta l'edizione locale de 'il Resto del Carlino' secondo cui sono almeno una quindicina le sanzioni notificate dall'azienda alla luce dei casi di morbillo, una quarantina, emersi nella zona all'inizio dell'anno. Le multe sono legate alla Legge Lorenzin che prevede sanzioni pecuniarie per gli alunni da 6 a 16 anni non in regola con i vaccini, e la sospensione da asili nidi e materne per i bambini fino a 6 anni.
    La sanzione recapitata è di 166,66 euro più le spese di notifica per un totale di 181 euro a verbale: i genitori raggiunti dalle multe hanno 30 giorni di tempo per impugnarlo.
    Intanto, si legge sul sito dell'Amministrazione riminese, il Consiglio Comunale "ha reso strutturale e stabile" la sanzione da 50 euro per ogni giorno di scuola di alunni non in regola con i vaccini valida, ad oggi, fino al 30 giugno grazie all'ordinanza contingibile ed urgente del sindaco.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Aeroporto di Bologna