Picchia convivente e suocera, arrestato

38enne accusava madre della compagna di non pulire bene casa

Aveva chiamato il 113 dicendo di essere stato malmenato dalla suocera, ma la Polizia ha scoperto che era successo il contrario: era stato lui a mettere le mani addosso alla convivente e alla madre di lei, facendo finire quest'ultima all'ospedale. L'uomo, un 38enne bolognese, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali e risponderà anche di resistenza a pubblico ufficiale. A subire le percosse sono state la compagna di 36 anni e sua madre di 52, entrambe romene. L'intervento risale alla tarda serata di domenica, quando gli agenti sono andati in zona Cirenaica, periferia di Bologna, dopo la chiamata del 38enne. Trovato in strada, era ubriaco e aggressivo nei confronti dei poliziotti che, parlando con i familiari, hanno ricostruito come erano andate realmente le cose.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna