Fede persa in mare, ritrovata per anniversario

Dopo un mese con il metal detector nel fondale ravennate

Ieri, 14 settembre, sarebbe stato il primo anniversario senza fede al dito per una donna di Faenza (Ravenna): l'anello d'oro, circa un mese fa, era stato perso in mare a pochi metri dalla spiaggia di Punta Marina. Ma proprio nel giorno in cui lei e il marito hanno festeggiato 17 anni di matrimonio è arrivata una telefonata: "Pronto, ho trovato la tua fede". A chiamare, come racconta il Corriere di Romagna, è Giuseppe Urbinati, 57 anni, per hobby cercatore di oggetti con il metal detector.
    La coppia aveva lanciato un appello all'associazione Sos Metal Detector di cui Giuseppe è socio. E, dopo due spedizioni da Rimini alla spiaggia ravennate, il cercatore è riuscito a trovare la fede nel fondale, coperta da pochi centimetri di sabbia, a una profondità di circa 70-80 centimetri. Ha quindi chiamato la coppia faentina per concordare la consegna: "Lo scopo di tutto questo è aiutare la gente. Alla fine, è il gusto di trovare che anima questo hobby", ha detto al quotidiano.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna