A Cattolica albergo con pazienti Covid19

Immobile della Comunità Papa Giovanni XXIII. Può ospitare 50 persone alla volta

Aperto a Cattolica, nel Riminese, il primo albergo in Italia per far fronte all'emergenza coronavirus: la struttura, di proprietà della Comunità Papa Giovanni XXIII fondata da don Oreste Benzi, ha iniziato ad accogliere sia i malati che hanno superato la fase più acuta e che, per ragioni di prudenza, non possono tornare a casa, sia le persone in isolamento che non hanno la possibilità di mantenere effettive distanze in casa dai familiari conviventi ed anche le persone positive al virus ma che si trovano lontane dalla loro residenza.
    L'immobile della Comunità riminese, l'Hotel Royal, solitamente ospita ragazzi e famiglie per le vacanze: ora - spiega una nota della stessa Papa Giovanni XXIII - alla luce dell'emergenza dettata dall'infezione è stato riconvertito in un ospedale da campo. Gli ospiti alloggeranno da soli in una camera con bagno e non avranno contatti diretti con gli operatori; gli ambienti saranno igienizzati e i materiali sanificati seguendo le stesse procedure previste per un ospedale.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie