Cucine Popolari cercano volontari under 65

'Non possiamo rischiare anziani, servono nuove forze'

Le Cucine Popolari, la rete di mense dedicate ai meno abbienti create a Bologna da Roberto Morgantini, cercano volontari under 65. E' un effetto del coronavirus, dato che - spiega l'associazione - "molti dei volontari sono anziani, e non possiamo permetterci di mettere a rischio la loro salute neppure per un fine nobile come il nostro".

In questi giorni le Cucine hanno proseguito la loro opera consegnando 250 pasti al giorno a domicilio, "allungando gli orari di servizio per evitare affollamento, riducendo al minimo il numero dei volontari, regolando l'afflusso degli ospiti e seguendo tutte le prescrizioni delle autorità". In aiuto sono arrivate anche le 'sardine' di Bologna, che hanno condiviso l'appello per la ricerca di forze fresche. "Se le adesioni saranno superiori al bisogno, verrà data priorità ai più giovani", si spiega, assicurando che "saranno forniti i dispositivi di sicurezza, anche se di questi tempi sono sempre più difficili da reperire e, quindi se avete guanti in lattice monouso o mascherine potete portarli".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie