Allagamenti e smottamenti nel Bolognese, strade come torrenti

Danni nelle zone montane, una abitazione evacuata

Allagamenti e smottamenti la scorsa notte nel Bolognese, dove i vigili del fuoco sono ancora al lavoro: nella zona metropolitana si è abbattuto un violento temporale che ha causato molti danni specialmente nelle zone montane intorno a Gaggio e Porretta Terme. A Porretta le strade si sono trasformate in torrenti. A Granaglione è stata evacuata una donna che risiedeva in una casa troppo esposta ai detriti che stavano scendendo giù. 

Il momento più critico, secondo quanto riferiscono i vigili del fuoco è stato intorno all'una. Molte aziende della zona - a Porretta come a Gaggio Montano - sono allagate e i vigili del fuoco stanno al momento lavorando con le motopompe per drenare l'acqua dagli edifici. In località Granaglione, dove è stata evacuata una donna dalla sua abitazione, una frana ha bloccato residenti e persone che transitavano in auto sulla Sp 55. I vigili del fuoco hanno ricevuto tantissime chiamate e stanno lavorando senza sosta in supporto alla popolazione. Oltre ai vigili del fuoco sul posto anche i carabinieri. Ci sono stati interventi anche per pali pericolanti, alberi abbattuti come a Monghidoro in via Marino Finzi dove una pianta è caduta sulla strada.

Disagi e danni anche in centro a Bologna. Diversi interventi dei vigili del fuoco dalla scorsa notte anche in pianura nel Bolognese e nel capoluogo emiliano. A Bologna in particolare un condominio è stato colpito da un fulmine, in via Flora, mentre danni da acqua si sono registrati in centro, in via Zanardi e in via de Musei. A Medicina, comune che nelle scorse settimane era stato "isolato" come zona rossa per l'emergenza coronavirus, squadre dei vigili del fuoco sono intervenute per allagamenti e per mettere in sicurezza alberi e pali della luce.

È nella frazione di Molino del Pallone, territorio del comune di Alto Reno Terme, la situazione più critica per i danni del nubifragio: qui uno smottamento ha ostruito un tratto del fiume Reno e l'acqua che è fuoriuscita ha invaso il paese con fango e detriti. "Ci vorranno giorni per rimuovere i detriti a ridosso delle case", afferma il sindaco di Alto Reno Terme, Giuseppe Nanni, a proposito della frazione di Molino del Pallone. "Siamo intervenuti in tarda serata con Vigili del Fuoco e tecnici del Comune - aggiunge il sindaco - perché nelle abitazioni c'era una situazione di criticità".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Aeroporto di Bologna



Modifica consenso Cookie