Intesa e Unicredit sostengono salvataggio Ferrarini

Nuova proposta in Tribunale insieme a Bonterre, Opas e Hp

Intesa Sanpaolo e Unicredit hanno depositato al tribunale di Reggio Emilia una nuova proposta di concordato per il salvataggio e rilancio della Ferrarini insieme ai partner Industriali gruppo Bonterre-Grandi Salumifici Italiani , O.P.A.S. e HP. La cordata, si legge in una nota, "metterà a disposizione dell'operazione capacità imprenditoriali e apporti di capitale a cui si unisce il sostegno finanziario di Intesa Sanpaolo con un ammontare di 35 milioni di euro disponibile per la durata del Piano Industriale presentato".

"Abbiamo appreso dalla stampa della proposta concorrente di cui non conosciamo il contenuto, nei prossimi giorni e nei tempi stabiliti dal tribunale depositeremo la nuova proposta di concordato che possiamo anticipare sarà decisamente più conveniente per i creditori e più garantita". Lo dichiara all'ANSA un portavoce dell'azienda. Il Tribunale ha dato tempo al gruppo, secondo quanto risulta, fino a settembre per presentare un nuovo piano dopo l'istanza di rinuncia alla Procedura 2019.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie